Sul turismo un potenziale conflitto d’interessi

Sul turismo un potenziale conflitto d’interessi

(Immagine: l’attuale sindaco di Venezia Luigi Brugnaro). Sembra un po’ contradditorio il fatto che la stessa persona (in questo caso il sindaco Brugnaro), possa  disporre piani per una riduzione dei flussi turistici ed essere intanto proprietario di varie società che da quei flussi ricevono i loro profitti. Eppure questo è quanto risulterebbe da due interpellanze rivolte in Comune all’assessore alle Aziende Michele Zuin. Da una parte il sindaco si dispone a rispondere ad alcune specifiche richieste dell’Unesco sulla gestione del turismo a Venezia, ma dall’altra risulta che una società dal nome di Attiva spa, di proprietà riconducibile a lui, abbia ricevuto numerosi appalti da Vela, l’azienda che gestisce gli eventi come il carnevale ma anche la pubblicità su vaporetti e pontili e altri aspetti del turismo veneziano. In attesa della risposta dell’assessore riportiamo qui l’articolo della Nuova Venezia che riferisce i dettagli delle interpellanze, una a firma dei consiglieri (ex lista Brugnaro) Scarpa e Serena, l’altra a firma del Cinque Stelle Davide Scano. Riproduciamo anche un grassetto che riporta le altre possibili cause di conflitto d’interessi per il sindaco attuale.

Authored by: Administrator

There is 1 comment for this article
  1. giuseppe tattara at 12:55

    mi pare che il conflitto di interessi non sia potenziale ma effettivo…..
    bepi