La nostra sede

Italia Nostra – Sezione di Venezia
Cannaregio 5662
30121 Venezia

Grazie a un generoso lascito testamentario, la sezione di Venezia ha trovato la sua casa all’ultimo piano di Ca’ Bollani Erizzo, un palazzo che sorge sul Canal Grande, poco oltre il ponte di Rialto, sulla riva destra per chi va verso la Ferrovia.

Il lascito, avvenuto nel 2017, è opera dell’architetto Renato Padoan, ex soprintendente ai Monumenti (in carica dal 1968 al 1980), in segno di apprezzamento per il lavoro svolto dalla sezione di Venezia in difesa della città, dei suoi monumenti e della sua storia. Si tratta di un riconoscimento importante anche per la competenza e importanza del donatore.

In quella casa Padoan aveva spesso ospitato l’amico Gianni Berengo Gardin, fotografo veneziano, che dalle finestre aveva scattato una serie di fotografie divenute adesso oggetto di un libro, “La più gioconda veduta del mondo” (Contrasto Books, 2018). Il titolo riprende le parole di Pietro Aretino che a sua volta aveva dimorato nella casa, ospite di Domenico Bollani, nel 1537 e aveva scritto in una lettera: “Posso dir con verità ch’io godo de la più bella strada e de la più gioconda veduta del mondo”.

Adempiendo a un espresso desiderio del donatore, l’appartamento diverrà anche la sede di un Centro per lo studio e la difesa di Venezia e della sua Laguna, sotto la guida della stessa sezione di Venezia.

Istruzioni per raggiungere la sede

Venendo da Rialto verso i Santi Apostoli, all’altezza del Campiello Corner (ai piedi del ponte “dei Zogatoli”), andare a sinistra al Campiello Selvatico. Vedete il Sotoportego Dolfin in fondo al quale c’è la porta di Ca’ Bollani al numero 5662. Suonare “Italia Nostra”. L’appartamento si trova all’ultimo piano.

Nell’immagine qui sotto Ca’ Bollani è l’edificio al centro, con le ringhiere dei poggioli in ferro battuto come si vede nell’immagine in bianco e nero, scattata da Gianni Berengo Gardin e inclusa nel libro menzionato.

Sede dell'Italia Nostra Venezia

 

Nelle immagini seguenti vedete il Ponte dei Zogatoli e il Campiello Selvatico con il Sotoportego Dolfin.