Panem et personas, anche questa è passata

Panem et personas, anche questa è passata

(Immagine dalla Nuova Venezia: a destra dell'”aquila” , avvolti nei tabarri, il sindaco Luigi Brugnaro e il presidente di Vela Piero Rosa Salva). Per “maschera” il mio vecchio Castiglioni Mariotti dà giustamente “persona”. E’ questo dunque il modo escogitato dai gestori di Venezia e di Vela per far fare un po’ di soldi all’Aepe e ad alcune riconoscenti “categorie”. Quale gusto ci si trovi poi a fare code di ore per affollarsi sotto il campanile e vedere un puntino colorato scendere lungo un cavo, questo resta un mistero. Fatto sta che per ore tutto il centro di Venezia è rimasto impercorribile, e la zona attorno a stazione e piazzale Roma quasi bloccata. Felici invece il sindaco Brugnaro che si è fatto fotografare in piazza accanto all’Aquila di turno e l’amministratore di Vela Piero Rosa Salva, per il quale l’ex velina Satta è stata “un’Aquila straordinaria”. Ancora oggi e domani, martedì “grasso”, e poi potremo avere qualche settimana di relativa pace prima dei fine settimana di primavera. Gradevole invece, e a momenti veramente bellissima, l’atmosfera del carnevale di via Garibaldi, con pochi foresti e un gran numero di bambini e adulti che ascoltavano i chitarristi, ammiravano i giocolieri e le maschere, e magari improvvisavano dei passi di danza davanti ai tavolini dei molti caffè sotto un tiepido sole.

Cliccare qui per il video del volo sul sito del Gazzettino.
Cliccare qui per il video del “Ballo del Doge” a palazzo Pisani Moretta (dal sito della Nuova Venezia).

Authored by: Administrator