Venezia insultata da plateatici e bancarelle

Venezia insultata da plateatici e bancarelle

La Nuova Venezia di venerdì 20 gennaio ha pubblicato un comunicato della nostra Sezione, nel quale facciamo il punto sulla difficile e altamente biasimevole situazione dei plateatici e delle bancarelle nel territorio comunale. In particolare il comunicato si riferisce alle ordinanze finora emesse dal Comune, con decisioni prese senza la partecipazione della cittadinanza salvo le categorie di operatori economici direttamente interessati e in qualche caso di gruppi di residenti in zone ristrette. A nostro avviso il Comune non ha tenuto nel doveroso conto l’obbligo imposto dal decreto legislativo n. 222 del 25/11/2016, che impone importanti restrizioni per le aree di valore storico o archeologico. Nel comunicato si elencano ben otto punti precisi che permetterebbero di salvaguardare la specificità veneziana senza danneggiarne l’economia e anzi potenziandone gli aspetti più qualificati. Nelle ultime settimane la nostra sezione si è posta come punto d’incontro di un grande numero di comitati locali e intende sostenerne le giuste richieste con ogni mezzo giuridico a sua disposizione.
Riportiamo qui sotto il testo del comunicato come pubblicato sulla Nuova Venezia.

Authored by: Administrator