Istruire, educare.

Istruire, educare.

Sul leoncino di Piazza San Marco miseramente imbrattato di notte da studenti veneziani e sulla pochezza del gesto, ha indubbiamente ragione il prof. Mario Piana, da anni docente di restauro all’Università IUAV di Venezia.

Segno che quei vandali non conoscevano nemmeno la storia, il valore di quelle opere. Ma l’unico rimedio è la cultura, l’educazione. Chi viene qui, deve sapere dove va.

Dichiarazione condivisibile, tratta dall’articolo pubblicato su La Nuova Venezia di ieri a firma di Alberto Vitucci.

La parte per il tutto. Una riflessione che si può estendere dalla scultura colpita alla città intera.

Authored by: LR

There is 1 comment for this article
  1. Sandro Favero at 16:53

    Sì certo è necessaria maggiore cultura ed educazione.
    Ma a Venezia non solo i leoni di San Marco ed i monumenti artistici, ma anche i muri delle case, le edicole , i parapetti dei ponti.
    Ci sono writers che vengono dall’estero per imbrattare i muri di Venezia.
    Non pensate che bisognerebbe aumentare anche le sanzioni per tali atti ?
    La carota … ma anche il bastone