Va bene stampa favorevole, ma Brugnaro forse esagera

Va bene stampa favorevole, ma Brugnaro forse esagera

(Immagine dalla Nuova Venezia: il sindaco Luigi Brugnaro). Sembra inevitabile che l’Ufficio stampa di un Comune rifletta le posizioni dell’amministrazione che in quel momento governa. Tuttavia almeno un minimo di indipendenza è sicuramente desiderabile. Per questo il governo nazionale ha disposto una legge (la 150 del 2000) che regola tra le altre cose la struttura degli Uffici stampa locali. Ma a Venezia sembra che il sindaco Brugnaro abbia deciso di assicurarsi che la “comunicazione” avvenga secondo le linee da lui desiderate. L’Ordine dei giornalisti ora protesta, dichiarando che l’Ufficio stampa del Comune sarebbe stato da Brugnaro “sostituito gradualmente da una struttura parallela di comunicazione a disposizione del sindaco,” assumendo “collaboratrici” e addirittura un giornalista non inserito nell’Ufficio e retribuito direttamente da Brugnaro stesso con fondi personali. Con anglosassone ironia l’Ordine rileva che “gli interessi del privato cittadino e imprenditore Brugnaro non necessariamente possono sempre coincidere con gli interessi della pubblica amministrazione…”.
Leggete qui sotto il relativo articolo a firma e.t. sulla Nuova Venezia di oggi 6 agosto 2016.

Ufficio stampa titolo

 

Ufficio stampa testo

Authored by: Administrator