La “svolta autoritaria” del sindaco Brugnaro

La “svolta autoritaria” del sindaco Brugnaro

Dopo il voto del consiglio comunale che bocciava il progetto di porto esterno per le navi da crociera (voto che secondo le opposizioni era stato “imposto” dal sindaco) si sono moltiplicate le proteste dei consiglieri delle minoranze. L’articolo della Nuova Venezia che riportiamo riferisce i commenti di Nicola Pellicani (Pd) e Andrea Ferrazzi (Pd) e le osservazioni dell’architetto Vittorio Gregotti, che ricorda di aver già presentato nel 2005, su invito dell’allora sindaco Cacciari, un progetto di “terminal crocieristico in  bocca di Lido”. In un altro post riferiamo sull’iniziativa del Comitato No Grandi Navi di indire una manifestazione pubblica in sostegno del progetto Duferco – De Piccoli. Nell’annuncio della manifestazione il Comitato ricorda cheil progetto Tresse-Vittorio Emanuele (sostenuto dal sindaco) non è stato votato dalla maggioranza della popolazione, come Brugnaro ripete senza sosta, mentre la petizione contro le grandi navi pubblicata su Avaaz ha raccolto ad oggi più di 124 mila firme.
Cliccare qui  per leggere il testo dell’articolo riportato qui sotto.

Brugnaro svolta autoritaria

Authored by: Administrator