Il Comune nei debiti per 800 milioni

Il Comune nei debiti per 800 milioni

(Immagine dalla Nuova Venezia la sede del Comune a Ca’ Loredan). La situazione del bilancio economico del Comune potrebbe sembrare poco attinente con gli interessi di Italia Nostra, associazione il cui scopo è, come recita lo Statuto, “la tutela del patrimonio storico, artistico e naturale della Nazione”. Ma poi accade che verso la fine dell’anno il bilancio si trovi in rosso pesante (circa 50 milioni ogni anno, come lamentava Sandro Simionato, assessore al Bilancio del sindaco Orsoni) e per evitare lo sforamento si ricorre alla vendita o svendita di palazzi che diventano alberghi, di Ospedali al Mare che promettono di diventare porticcioli da diporto, di cambi d’uso che generano nuovi alberghi e nuovi centri commerciali. Adesso apprendiamo da un articolo della Nuova Venezia, con titolone in prima pagina, che il Comune soffoca sotto 800 milioni di debiti. Questi generano interessi per pagare i quali occorre svendere ancora. Ma adesso l’assessore al Bilancio assicura che intende ricorrere a misure strutturali per il risanamento (generando la protesta di dipendenti comunali e delle aziende partecipate). Certo è che in qualche modo quei debiti sono stati contratti e che sarebbe importante capire come e da chi. Anche perché i palazzi del Comune presto o tardi finiranno e allora che cosa si venderà?
Trovate qui sotto gli articoli relativi.

Authored by: Administrator