Sulle navi da crociera un possibile conflitto d’interessi

Sulle navi da crociera un possibile conflitto d’interessi

(Immagine da dreamstime.com: le luci del salone di una nave da crociera). Un articolo sulla Nuova Venezia di oggi 7 marzo riprende, senza firma di autore, alcune sorprendenti informazioni diffuse dall’avvocato Marco Gasparinetti sul sito web da lui curato Gruppo 25 aprile e sulla sua pagina facebook. Le informazioni riguardano il complesso intrico societario della società Umana SpA, di proprietà del sindaco di Venezia Luigi Brugnaro e la possibilità di un conflitto d’interessi tra la carica di sindaco e la proprietà totale o parziale di alcune società tra le quali in particolare la Tecnika Lumen, fornitrice dei mezzi d’illuninazione a tutte le principali compagnie di navi da crociera, tra le quali, a detta della società stessa, le proprietarie delle seguenti navi: 2001: AIDAvita – 2002: AIDAaura – 2004: FREEDOM I – 2005: FREEDOM II – 2006: FREEDOM II, FREEDOM III – 2007: FREEDOM III, OASIS OF THE SEAS – 2008: FREEDOM III, OASIS OF THE SEAS, ALLURE OF THE SEAS – 2009: ALLURE OF THE SEAS – 2011: QUEEN ELISABETH – 2012: TUI, MSC DIVINA – 2013: MSC PREZIOSA”.
L’articolo continua citando da un comunicato del Gruppo 25 aprile, nel quale si manifesta la necessità di “garantire che le scelte riguardanti le grandi navi in laguna non siano condizionate da interessi particolari o vicinanza a un determinato settore economico di cui la società del sindaco in carica è fornitrice”. Riproduciamo qui sotto la ricostruzione delle strutture societarie di Umana come apparsa nel sito del Gruppo 25 aprile e l’articolo della Nuova Venezia.

Umana gruppo

Brugnaro conflitto

Authored by: Administrator