Moto_ondoso_2Il costo del servizio pubblico dei taxi, concordato tra le cooperative di tassisti e il Comune, è assai complicato, se non addirittura indecifrabile per chi non conosce bene la città.

Dovrebbe esistere, e di fatto esiste, un servizio a tassametro, che semplificherebbe molto le cose. Con il tassametro il costo del servizio è di 15 euro alla partenza e 2 euro al minuto, più 5 euro per la chiamata.

Ma i tassisti sono restii ad applicarlo, forse perché non permette contrattazioni più favorevoli. Possono invece applicare un’altra tariffa, quella che riguarda il “noleggio di imbarcazione con conducente”, per il quale esiste la possibilità di contrattazione (in alcune circostanze).

Il Comune ha comunque concordato delle tariffe anche per il noleggio. Sono di difficile comprensione, e le riportiamo qui sotto in un pdf in italiano e inglese. La sostanza comunque è la seguente, che può servire come riferimento:

Da aeroporto a centro storico, diurno e non festivo: €110,00 (durata del viaggio: 20 – 30 minuti);

Da Ferrovia o Piazzale Roma a località in centro storico: €60,00 (durata:10 – 20 minuti);

Da Ferrovia o Piazzale Roma a Lido: €70,00 (durata: 15 – 25 minuti).

Il numero dei passeggeri (ne possono entrare fino a 14) e dei bagagli può influire sul prezzo: il sovrapprezzo è di 5 euro per ogni persona con un bagaglio oltre le quattro persone e di tre euro per ogni bagaglio extra per persona. Influiscono anche l’ora notturna e la giornata festiva.

Leggete le tariffe ufficiali.

Trovate altri dettagli sul sito web del Comune.

Il passaggio dei taxi è una delle cause più importanti del moto ondoso che flagella la laguna di Venezia, con conseguenze gravissime sulla sua morfologia e sulla solidità delle isole e delle fondazioni di strade ed edifici sorgenti sull’acqua. Una sezione di questo sito è dedicata al moto ondoso, alle sue cause e ai rimedi che occorre mettere in atto.

La legislazione corrente prevede che in nessun punto della laguna si possa andare a velocità superiore a 20 chilometri l’ora. Nei canali interni i privati devono rispettare un limite di 5 chilometri l’ora, i taxi un limite di 7. Ma solo nel Canal Grande, e solo in certe ore del giorno, l’amministrazione riesce a far rispettare quei limiti. Le immagini qui sotto danno un’idea di quanto accade in laguna, particolarmente sul percorso da e per l’aeroporto. Inutile dire che nessuno dei mezzi fotografati si avvicina anche lontanamente al limite massimo che dovrebbe rispettare.