Mal comune

Mal comune

Invidiamo le belle speranze del Presidente dell’Associazione Piazza San Marco di Venezia, non condividendo per nulla la sensazione – riportata in questo articolo de La Nuova Venezia di ieri – che l’attuale amministrazione del Comune di Venezia sia consapevole dei problemi del turismo.
 
Non si sta facendo molto, al di là di proclami, per gestire o moderare i flussi turistici. Come da più parti si chiede.
 
Proprio venerdì scorso 13 aprile, intervenendo all’interessante convegno “Fare manutenzione” organizzato dai Comitati Privati internazionali per la Salvaguardia di Venezia, l’Assessore De Martin ha dichiarato che – in vista dell’aumento della popolazione mondiale – dobbiamo prepararci ad accogliere ben più dei 30 milioni di turisti annui stimati a Venezia, invitandoli a scoprire anche angoli incontaminati della Laguna di Venezia.
Dobbiamo cominciare a temere anche per la sopravvivenza della Laguna!
(Consapevolezza che se Venezia muore, almeno vale il principio dei vasi comunicanti?)
Authored by: LR

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *