Finalmente, per Ca’ Roman

Finalmente, per Ca’ Roman

Venezia, 14 novembre 2017

 

Con grande soddisfazione Italia Nostra vede accolto dal Tar il suo ricorso, presentato dagli avvocati Paolo e Francesca Mantovan, in merito al villaggio turistico che la società Ca’ Roman Srl vuole costruire a Ca’ Roman, nell’ex colonia marina costruita a fini filantropici.

Si sorprende tuttavia della dichiarazione dell’avvocato di Ca’ Roman Srl: «Casi come questi ci fanno capire perché in Italia il Pil crolla»!

L’area – come ricordano i giudici – dal punto di vista paesaggistico è tutelata dal decreto del 1956 del Ministro per la Pubblica Istruzione, dal Palav del 1995 (in quanto «ambito interessato dalla presenza di dune consolidate, boscate e fossili»), è inserita nella rete ecologica europea Natura 2000, costituisce la porzione più meridionale del Sic/Zps IT3250023 “Lido di Venezia: biotopi litoranei” ed è contigua al Sic/Zps IT3250046 “Laguna di Venezia” e al sito di importanza comunitaria IT325030 “Laguna medio inferiore di Venezia”. Insomma, un’area di alta valenza ambientale e naturalistica.

La variante del piano regolatore generale per l’Isola di Pellestrina prevede nell’area solo «interventi di ristrutturazione edilizia con abbattimento degli edifici e ricostruzione». L’intervento della società invece comporta – come sostengono i giudici amministrativi – «un insieme sistematico di interventi di demolizione, ristrutturazione edilizia e nuova costruzione su sedimi sostanzialmente diversi da quelli prima occupati». Ben 11 villette infatti sono previste in aree prima inedificate e che la variante al Prg dichiara inedificabili!

Se la società Ca’ Roman Srl avesse contenuto il suo progetto all’area già costruita secondo quanto previsto dal Prg e dalle leggi (e se la precedente Amministrazione comunale avesse tenuto conto delle osservazioni presentate a seguito dell’adozione del piano) il progetto sarebbe stato già realizzato. Invece la Società ha voluto espandersi in un’area tutelata, nell’ultimo brandello di litorale rimasto inedificato, che Italia Nostra si è battuta per preservare, in conformità a leggi e Piani vigenti.

Grande risultato, dunque, ottenuto da Italia Nostra, grazie anche al grande lavoro e appoggio del Comitato Ambientalista Altro Lido.

 

Il Consiglio direttivo della sezione di Venezia di Italia Nostra

Authored by: LR

There is 1 comment for this article
  1. Carlo at 0:40

    Con imprenditori e avvocati del genere e’ facile capire perche’ il pil dell’italia non decolla….